Musei Vaticani

I Musei Vaticani (Roma) - Guida Turistica

Roma è la città dei musei e delle aree archeologiche, ci sono opere d’arte e di architettura ad ogni angolo di strada così come al centro delle piazze. Alcune di queste opere come il Colosseo, la Basilica di San Pietro, il Marco Aurelio dei Capitolini, i Dioscuri del Quirinale, le colonne istoriate di Traiano e Marco Aurelio, le statue del Cortile del Belvedere in Vaticano sono ammirate da secoli da artisti, viaggiatori, pellegrini, turisti del Grand Tour e della contemporaneità. Tra le opere raccolte ed esposte per il godimento di un pubblico ormai planetario ci sono le collezioni storiche dei Pontefici.

E’ per questo che si visitano i Musei Vaticani: per osservare dal vivo, accompagnati da una guida turistica, il Laocoontel’Apollo e il torso del Belvedere, gli appartamenti dei papi (di Alessandro VI Borgia, Giulio II, Leone X), gli affreschi di Raffaello nelle Stanze e di Michelangelo nella Cappella Sistina.

Le stanze di Raffaello - Musei Vaticani

Un lungo intervento di restauro ha interessato le ‘Stanze di Raffaello’ nei Musei Vaticani e si sta portando a termine nella Stanza di Eliodoro proprio nel Dicembre del 2012.

Visita guidata alla Cappella Sistina - Musei Vaticani

La Cappella Sistina è uno dei più famosi tesori culturali ed artistici della Città del Vaticano, inserita all'interno del percorso dei Musei Vaticani. Fu costruita tra il 1475 e il 1481, all'epoca di papa Sisto IV della Rovere, da cui prese il nome. È conosciuta in tutto il mondo sia per essere il luogo nel quale si tengono il conclave e altre cerimonie ufficiali del Papa (in passato anche alcune incoronazioni papali), sia per essere decorata con una delle opere d'arte più conosciute e celebrate della civiltà artistica occidentale, gli affreschi di Michelangelo Buonarroti, che ricoprono la volta e la parete di fondo, del Giudizio Universale, sopra l'altare. Essa è considerata per molti una vera e propria bibbia raccontata per immagini. Le pareti inoltre conservano una serie di affreschi di alcuni dei più grandi artisti italiani della seconda metà del Quattrocento quali il Perugino, il Ghirlandaio e Botticelli.

Il presente sito web utilizza cookie  tecnici per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza di uso delle applicazioni online. Il presente documento fornisce informazioni sull'uso dei cookie e di tecnologie similari, su come sono utilizzati dal sito e su come gestirli.